Fondo Est: cos’è e come funziona

Fare ImpresaCommenti disabilitati su Fondo Est: cos’è e come funziona

Il Fondo Est è il fondo di assistenza sanitaria integrativa costituito nel 2005 per i dipendenti a tempo indeterminato e gli apprendisti ai quali sono applicati i contratti nazionali di lavoro del Terziario (distribuzione e servizi), delle Farmacie municipalizzate, del Turismo e degli Ortofrutticoli e agrumari, sottoscritti dalle Associazioni delle Aziende Confcommercio, Fipe, Fiavet, Assofarm e Aneioa (oggi FruitImprese) e dai sindacati dei lavoratori Filcams e Flai Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil. A queste casistiche si aggiungono casi particolari: in riferimento al CCNL Turismo, possono, infatti anche essere iscritti i dipendenti con contratto a tempo determinato iniziale superiore a 3 mesi, e per il C.C.N.L. delle Aziende Ortofrutticole e Agrumarie hanno diritto alle prestazioni di assistenza sanitaria anche i lavoratori con contratto a tempo determinato di durata superiore a 5 mesi. Altre tipologie di lavoratori possono usufruire del Fondo, come da elenco e dettagli indicati nel sito web del Fondo Est.

In pratica, i lavoratori che rientrano nelle categorie sopra elencati hanno diritto ad un’assistenza sanitaria integrativa al Servizio Sanitario Nazionale e al rimborso di moltissime spese mediche. Per quanto riguarda l’obbligatorietà del Fondo Est, le aziende destinatarie dei contratti sopra elencati sono tenute ad iscrivere al Fondo tutti i dipendenti il cui rapporto sia regolato dai medesimi contratti collettivi nazionali di lavoro. Vi sono casi in cui il versamento dei contributi al Fondo Est da parte dell’azienda per alcuni periodi non è obbligatorio, come lo stato di disoccupazione o di mobilità o di cassa integrazione. I lavoratori che si trovano in queste situazioni, e che sono già iscritti a Fondo Est, possono continuare ad usufruire dei servizi previsti tramite il versamento volontario.

Le prestazioni sanitarie previste dal Fondo Est sono davvero numerose, e possono essere effettuate in strutture pubbliche e private convenzionate UniSalute. Il Piano Sanitario prevede anche la facoltà dell’iscritto di avvalersi, per alcune prestazioni, di strutture sanitarie private non convenzionate da UniSalute per il Fondo Est, ma in questo caso il rimborso potrebbe non essere integrale. Le prestazioni sanitarie comprese nel piano sono elencate di seguito, per ognuna delle quali sono previste dei massimali di rimborso:

  • ricovero in istituto di cura a seguito di malattia e infortunio per intervento chirurgico

  • prestazioni di diagnostica e terapia

  • visite specialistiche

  • ticket sanitari per accertamenti diagnostici e pronto soccorso

  • prestazioni di implantologia

  • estrazione di denti

  • prestazioni odontoiatriche particolari

  • prestazioni diagnostiche particolari

  • sindrome metabolica

  • servizi di consulenza

I dettagli a riguardo sono disponibili alla pagina web del Fondo, oppure è possibile contattare anche il numero verde Fondo Est per ricevere tutte le informazioni necessarie. On line, gli iscritti possono usufruire inoltre di un’area riservata ricca di comodi servizi per velocizzare e semplificare al massimo tutte le operazioni connesse alle prestazioni sanitarie e alle informazioni sulle richieste di rimborso. Ad esempio, è possibile consultare l’elenco delle strutture sanitarie convenzionate e prenotare visite ed esami oppure consultare l’estratto conto per la verifica dello stato di lavorazione delle richieste di rimborso inviate.

Il numero elevato di servizi offerti rende l’iscrizione al Fondo Est molto vantaggioso per i lavoratori. Certo, non tutte le prestazioni possono essere rimborsate ma, prima di effettuare visite o analisi, è consigliato consultare on line o telefonicamente il Fondo per conoscere se rientrano o meno nel piano assicurativo, evitando così spiacevoli sorprese. La componente femminile iscritta al Fondo può godere di un’ ulteriore vantaggio, che è l’insieme delle prestazioni rimborsabili comprese nel “Pacchetto maternità”.

Per avere ulteriori informazioni su come funziona e su come iscriversi al Fondo Est, vi invitiamo a consultare biancolavoro.euspert.com, un portale interamente dedicato al mondo del lavoro dove vengono illustrati tutti i passaggi necessari da compiere per ottenere l’assistenza sanitaria integrativa.

Comments are closed.

© 2015 Igol.it - Imprese, Opportunità, Lavoro